IERI SERA

Dimagrimento

Share

Quiz Metabolico

Ieri sera mi è capitata una cosa particolare. Una situazione che già mi è successa mille altre volte, ma questa volta ho pensato di metterlo nero su bianco, nella speranza che possa essere di aiuto ad altre persone che possono trovarsi nella stessa situazione.

Ieri ho conosciuto una ragazza giovane che negli ultimi mesi si era impegnata per perdere 10 kg con diete e palestra.

Dopo aver parlato del più del meno, mi ha chiesto se avevo consigli per perdere gli ultimi chili rimasti.

Mi ha spiegato che ne aveva persi almeno 8 chili ed era contenta. Però adesso avrebbe voluto perdere gli ultimi 4 e quelli proprio non riusciva a perderli.

Sembravano molto più impegnativi questi ultimi 4, dei precedenti 8. E ha ragione, lo sono.

Quindi facciamo un inciso subito: gli ultimissimi chili sono sempre più impegnativi, per chiunque. Ma questo non significa che bisogna iniziare a fare diete folli, digiuni, assumere integratori da bodybuilder, o seguire diete tipo la Dukan per farcela

La ragazza in questione mi ha spiegato che si era iscritta in una palestra nuova, nel tentativo di riuscire a perdere questi ultimi benedetti 4 chili.

Il problema è che ha chiesto a 3 trainer diversi, ognuno dei quali le ha dato la propria strada diversa da seguire.

Lei mi ha chiesto quindi (giustamente)

È possibile che non ci sia un metodo uguale per tutti? Possibile che 3diversi trainer non siano d’accordo tra loro?”

Credo che sia una domanda che in un modo o nell’altro si sono fatti tutti.

Ahimè, mi spiace darte una brutta notizia, ma purtroppo è possibile perché in allenamento e nutrizione esistono molte correnti diverse.

Però non significa che TUTTE le correnti abbiano lo stesso valore.

Fino a qualche anno fa era normale pensare che fosse corretto allenarsi 2 ore al giorno, fare le trazioni dietro il collo e mangiare le uova crude al mattino.

Se le conoscenze non si evolvessero non ci sarebbe miglioramento

Nello specifico, la ragazza di ieri mi ha raccontato questi punti salienti della sua storia (e sono sicuro che molte persone ci si riconosceranno):

  • Ha chiesto una Scheda alimentare a un Personal trainer (e me l’ha mostrata) il quale le ha dato una classica iperproteica. Tuttavia era ben fatta nel suo genere, non ha sofferto la fame durante lo svolgimento (molto importante) e ha perso 8 kg. Le ho detto che era stata già molto fortunata rispetto a tante altre che morivano di fame durante la dieta. Tutto sommato non le era andata male.
  • Mi ha spiegato che gli ultimi 4 kg non volevano saperne di andarsene. Le ho detto appunto che gli ultimi kg sono i più duri e che è un finale frequente delle iperproteiche, se non aggiustate correttamente.
  • Poi ha chiesto ad altri trainer ancora di darle una Alimentazione. Uno le ha dato dei Termogenici. Ovvero un Bruciagrassi in pastiglie.
  • Un altro le ha dato 5 albumi d’uovo al mattino e petto di pollo per il resto della giornata.
  • Un omeopata le ha dato un alimentazione carissima economicamente (anche se effettivamente sana), oltre che da acquistare decine di pastiglie integrative di ogni tipo.

Inoltre mi ha raccontato di un’altra sua amica fortemente sovrappeso, che ha conosciuto un Consulente Alimentare che le ha dato un dieta assurda come un quadro di Picasso, dove per Colazione aveva 1 Mela, a pranzo petto di pollo e per Cena un piatto di Funghi.

Senza niente altro da aggiungere ai funghi, ne olio ne sale ne nulla di nulla. Cioè un digiuno in parole povere.

Ora, io dopo un po’ di anni in questo campo sono abituato a vedere e sentire di tutto, ma a volte certe cose mi lasciano ancora senza parole (nonostante le abbia).

Ma visto che le cose elencate possono essere successe a molte persone, ho deciso di scriverci un articolo adesso e di sradicare qualche luogo comune di quelli incontrati nella sua storia:

  1. Sulle Diete Iper-proteiche ho scritto un articolo intero che trovi qui.

    Dico quello che ho sperimentati su questo argomento e se ti interessa il tema dagli un’occhiata.

    Spiego anche perché una Dieta classica ti fa per forza perdere dei chili, ma successivamente te li  fa riprendere con interessi (insomma l’Effetto YoYo, per capirci).

  2. Se si vuole fare una Allenamento o un Piano alimentare SERIO è un buona norma scegliere con attenzione da chi andare.

    Perché? Perché è probabile che se andrai da bodybuilder, ti darà una dieta da bodybuilder.

    Se vai da un maratoneta ti darà un dieta da maratoneta. Se vai un dietologo ti darà un iperproteica prestampata (non tutti, voglio sperare) e un medicina per diminuire la fame.

    Se vai da un carnivoro ti darà una dieta carnivora. Se vai da un vegano ti darà un dieta vegana. E così via. Mi spiego? La persona che scegli non ti darà una alimentazione per TE.

    Ti darà l’alimentazione che usa lei o lui. Nel suo stile. Questo naturalmente è il contrario della personalizzazione. Una persona davvero del mestiere, vorrà darti qualcosa che: - funziona sulle tue caratteristiche personali - non peggiora la tua salute mentre stai perdendo peso

    Se dimagrisci e perdi salute, stai perdendo la partita lo stesso.

    Se scoppi di salute con mille pillole d’erboristeria ma sei sovrappeso di 15 kg, stai perdendo la partita lo stesso.

    Naturalmente trovare chi ti aiuta per le tue caratteristiche non è nemmeno semplicissimo, sopratutto in una mare di correnti di pensiero diverse come quelle che trovi in un palestra (e persino tra  i medici).

    Scegliere accuratamente è la vera difficoltà. E tutti lo sanno, difatti la maggior parte delle persone va semplicemente per tentativi.

    Ma nemmeno questo sistema funziona tanto, perché psicologicamente ti abitua a iniziare e mollare presto QUALSIASI cosa.

    A esempio io spiego sempre ai miei clienti che le prime 2-4 settimane del mio Piano alimentare non hanno come priorità la perdita di Peso (sebbene si smaltiranno diversi chili) bensì trovare i cibi giusti per te.

    Perché? Perché una volta trovati quelli la strada sarà in discesa.

    Qui non si tratta di trovare una dieta che ti fa perdere 15 kg, che ti esalta, e che una volta finita te li fa riprendere e ti deprimere.

    Qui si tratta di trovare un regime alimentare personale che ti fa perdere 15 kg definitivamente, non te li fa riprendere, e che potrai seguire SEMPRE senza restrizioni o rinunce.

  3. I Termogenici I Termogenici. I Termogenici. Non so cosa dire dei termogenici.

    Voglio essere molto molto breve, perché non voglio perdere tempo sulle sciocchezze.

    NON-ASSUMETE-TERMOGENICI Abbastanza breve? Se non sei un bodybuilder che assume già decine di integratori di ogni tipo, ma sei una semplice persona normale che lavora, ha la sua vita e vuole perdere dei kg per stare meglio fisicamente NON ASSUMERE TERMOGENICI. Neanche se te li consiglia un trainer.

    Neanche se te li consiglia un medico.

    Neanche se ti li consiglio io.

    Neanche se te li consiglia il papa in persona (che visto il tipo brillante che è quello attuale, non lo escluderei).

    I termogenici sono quasi sempre un mix di erbe naturali (più o meno???) che hanno lo scopo di alzare il Metabolismo Basale per farti bruciare di più. Il loro intento è di buona intenzione, ma nella pratica controproducente.

    Infatti gli effetti dei termogenici sono alquanto blandi, quasi invisibili nella maggior parte degli individui.

    Però il loro effetto secondario è perfettamente visibile.

    Infatti quando si smette di assumerli (alzano arbitrariamente il Metabolismo e non si possono assumere per lungo tempo) il corpo ri-abbassa di colpo il suo metabolismo basale e questo non va bene MAI.

    Nella pratica significa che tende a “immagazzinare molto più di prima”.

    L’effetto rimbalzo è peggio dei reali benefici..

    Questa scorciatoia è un vicolo chiuso.

  4. La moda degli albumi e dei petti di pollo è un variante atletica o da pugile della Iperproteica classica.

    Qualcuno un giorno ha scoperto che se si mangiano solo proteine si dimagrisce. Già, ottima scoperta.

    Infatti le proteine non hanno la funzione principale di fornire energia (nonostante possano in assenza di qualsiasi altra cosa), possiedono tutt’altre funzioni.

    Ora se togli carboidrati e grassi dalla tua dieta sicuramente perdi peso, ma stai anche perdendo la vita, perché quelle sono le 2 UNICHE fonte di energia che il corpo può usare (insieme alla respirazione) e toglierle non è per niente saggio se si vuole perseguire anche solo una vaga idea di salute.

    Il trucco non è ELIMINARE dei macronutrienti. Il trucco è saperli PROPORZIONARE tra loro.

    Se vuoi saperne di più ne parlo ampliamente nel mio Ebook gratuito “CONSIGLI ALIMENTARI” al Capitolo 5, Mangiare albumi e petti di pollo come Rocky non aiuterà una ragazza di 30 anni a raggiungere i suoi obiettivi.

    Le sue esigenze sono completamente diverse. Non mi sembra neanche il caso di spiegarlo, giusto?

    Lo ripeto per sicurezza: se puoi, NON fare un iperproteica ipocalorica. Mai.

  5. Uno dei problemi del mondo delle medicine è che gran parte di esse sono semplicemente inutili. È noto che le case farmaceutiche hanno degli interessi a vendere medicinali e usano qualsiasi mezzo per farlo (leggi anche l’articolo per il nostro sistema di guarigione sociale è fatto al contrario: come potremmo guarire veramente, storia antica medicina cinese, la farmacia sfrutta un forte pulsione umana: la voglia di prednersi cura di se.

    Questa è una cosa bellissima, meravigliosa, che ci può portare a imparare di più sul nostro corpo e com perndersene cura.

    Ma può essere usata in senso inverso quando entri in una farmacia pensando farti del bene.

    Anche in questo senso era nata in principio l’omeopatia (mi piace pensare) come un alternativa ‘naturale’ alla medicina del medicinale chimico.

    Certo che se l’omeopatia fa il gioco della farmacia siamo punto e a capo. Lo scopo non è cambiare tipo di pastiglie.

    Il punto è riuscire ad arrivare ad avere un corpo che non ha bisogno di pastiglie (o del minimissimo indispensabile dei casi di malattie più gravi).

    Io sono il primo a suggerire che integratori vitaminici (biodisponibili, non quelli da banco) o antiossidanti o alcune erbe specifiche possono essere di grande aiuto per il corpo.

    Però non si può avere un armadio farmaceutico (nemmeno omeopatico) in casa. Altrimenti qualcosa non va.

    Se ti accorgi che invece che berti un Te verde, stai prendendo una pastiglia di te verde, hai capito che sei arrivato all’esagerazione

  6. Un ultimo appunto riguardo ancora a chi si affida a diete drastiche e restrittive.

    Se una dieta ti fa morire di fame, sei costretto a mangiare cose che ti disgustano e ti fa sentire debole, NON è un’idea saggia continuarla.

    Forse stai perdendo molti kg, ma non solo quelli.

    E una volta finita la dieta sarà la vera resa dei conti. PENSIERI CONCLUSIVI Ho cercato di mettere in evidenza alcuni luoghi comuni di nutrizione, che credo capitano piuttosto frequentemente e a diverse persone.

Sicuramente non sono gli unici, e se ti sono capitati altri (sono sicuro di si, e alcuni saranno buffissimi) puoi scrivermeli qui sotto, anche se hai dubbi sul da farsi.

Se vuoi ricevere i miei prossimi articoli comodamente nella tua email iscriviti adesso alla Newsletter qui al lato.

Se hai bisogno di aiuto riguardo il tuo piano nutrizionale scrivimi a info@davegamba.com o clicca alla Pagina Nutrizione.

Body Mastery

Autori

  • Dave Gamba Personal Trainer Online